Pastiglie brucia grassi

Gli integratori alimentari per favorire la perdita di peso sono sempre più diffusi ed utilizzati sia dagli uomini che dalle donne.

Il loro compito è quello di rendere il dimagrimento più facile, veloce e sano.

La stragrande maggioranza di queste pastiglie brucia grassi sfrutta l’azione di sostanze naturali: cerchiamo di scoprire di più. Maggiori informazioni le trovi qui.

 

La termogenesi: cos’è e perché fa dimagrire

 

La maggior parte delle pastiglie dimagranti oggi in commercio agisce attivando la termogenesi.

La termogenesi è un processo fisiologico del tutto naturale che stimola l’attività metabolica consentendo al corpo di bruciare calorie più in fretta e quindi di eliminare più facilmente i chili di troppo.

Spiegato in termini molto semplici e comprensibili a chiunque, l’azione sinergica dei principi attivi contenuti in queste pastiglie fa sì che l’organismo sviluppi calore, principalmente nel tessuto adiposo e muscolare, con la conseguenza che, “bruciando” di più, si elimina più velocemente e con meno fatica il grasso superfluo.

Le sostanze naturali in grado di innescare il meccanismo appena descritto sono diverse.

 

Pastiglie brucia grassi: le sostanze naturali più efficaci

 

La natura mette a nostra disposizione vari elementi capaci di aiutarci a dimagrire favorendo la termogenesi.

Tra queste segnaliamo almeno la caffeina (proprio quella contenuta nel caffé che normalmente beviamo), il Guaranà, il tè verde e quello nero (anche se entrambi svolgono un’azione piuttosto blanda), la piperina (estratta dal pepe nero, la spezia comunemente usata in cucina), l’acido pantotenico, la niacina e l’arancio amaro.

Questi ingredienti si trovano sotto forma di integratori (pastiglie, capsule, tisane ecc.) da soli o in combinazione fra loro allo scopo di aumentarne l’efficienza in termini di risultati.

 

Pastiglie dimagranti: precauzioni, consigli, avvertenze, eventuali effetti collaterali e controindicazioni

 

Le sostanze sopra menzionate sono completamente naturali, ma non per questo del tutto prive di possibili controindicazioni ed effetti collaterali.

In realtà, è bene premetterlo, il loro uso è del tutto sicuro, purché si adoperi, come in ogni cosa, un pizzico di buonsenso.

Le regole da seguire sono semplici ma tassative, ovvero:

– attenersi scrupolosamente alla posologia indicata e/o stabilita dallo specialista.

Vietato aumentare le dosi a piacimento, poiché oltre a non servire ai fini del dimagrimento, può mettere a repentaglio la salute. Rispettare le quantità è la prima garanzia di sicurezza ed efficacia del prodotto

– se si soffre di una qualsiasi patologia e/o si assumono farmaci, prima di iniziare il trattamento con le pastiglie dimagranti è indispensabile richiedere il parere del medico

– le pastiglie dimagranti che è possibile trovare oggi sul mercato sono realizzate nell’assoluto rispetto degli standard vigenti, pertanto si rivelano realmente utili purché non vengano considerate miracolose.

Ciò vuol dire che se si pensa di condurre una vita sregolata e poi basti mandar giù una pillola per avere il corpo dei propri sogni, si sbaglia di grosso!

Questi integratori sono dei coadiuvanti e pertanto vanno necessariamente inseriti in un contesto generale che contempli un regime alimentare vario ed equilibrato e dell’attività fisica moderata ma costante.

L’insieme di tutte queste pratiche, porterà in breve tempo ad avere un corpo più sano, snello, tonico e scattante.